POLICAR.INFO: il sito ufficiale del collezionista slot Policar e Polistil.

"Con la pista delle macchinine ci sono cresciuto!"

Davvero! Non è una battuta: sono nato nel 1966 e la prima pista che ricordo era una Dromocar a batterie in scala 1/43 regalo dei miei genitori. Credo mi sia stata regalata nel 1970...

Le auto erano due bellissime Alfa Romeo Giulia TZ (una grigia e l'altra rossa) e i "pulsanti" consistevano in una scatola di plastica nella quale si inserivano delle pile da 4,5 Volt con sopra un volante che azionava un reostato: fantastici!
Questa prima pista non so che fine fece, o meglio che fine gli feci fare, so che quando su ebay ne trovai una confezione ottimamente conservata mi diedi molto da fare per averla (e ci spesi anche dei bei soldi!). Crescendo aumentarono le pretese e la scala degli automodelli: passai a giocare con le mitiche Policar 1/32. Chi non ricorda la Ferrari P5 grigia e l'Alfa Romeo 33/2 Daytona rossa?
Mi ricordo di pomeriggi passati a farsi venire i calli al pollice destro, a inondare la pista di alcool per ottenere l' effetto pioggia o alternativamente usare il borotalco per l'effetto neve. Il tutto per percorrere curve "paraboliche" di traverso che nemmeno al rally di Montecarlo vedevi certe sbandate (quelli fighi ora le chiamano "powerslides").
"La pista" era uno dei divertimenti più diffusi tra i ragazzini dell'epoca e prima che le ragazzine (sempre quelle dell'epoca) cominciassero ad attrarre la nostra attenzione, vennero costruite piste di lunghezza spropositata assemblando scatole di provenienze diverse e rubando i caricabatterie ai relativi padri per cercare di fornire la corrente necessaria a questi tracciati "monstre" che non si "chiudevano" quasi mai e una volta chiusi restavano tali solo fino a quando il solito "bamba" non ci inciampava dentro...
Sempre in quegli anni (si parla della fine degli anni '70) scoprimmo con stupore che la Policar-Polistil non era l'unica "realtà dello slot" (a dire il vero a 12 anni nè io nè i miei amici parlavamo così) e venimmo a sapere dell'esistenza di piste a sei e a OTTO CORSIE in scala 1/24 costruite in legno e non assemblate alla bellemeglio, scoprimmo telai in alluminio, gomme in spugna arancione, liquidi "magici" per aumentare l'aderenza...
A noi sembrava di essere sbarcati su Marte o di far parte della serie "Spazio 1999", in realtà erano i resti fossili dell'ondata di fervore slottistico degli anni 60. Cominciarono i "pellegrinaggi" in treno a Monza dove in via Manzoni esisteva una sala giochi con una pista in legno (6 corsie 6!) e in un attimo di follia bruciai tutti i miei magri risparmi per comprare una MINIDREAM scala 1/24 che usai forse 4 volte ma era oggetto di culto e venerazione manco fosse stato il Santo Graal!
Gli anni '80 segnarono il debutto della nuova serie Polistil 175 e SHP , e ormai le ragazzine avevano avuto il sopravvento sui pulsanti della pista, ma... un po' di nascosto (sarebbe stato deleterio per la rispettabilità sociale) e un po' goliardicamente qualche "pistone" tra amici lo si metteva in piedi ancora: le nuove macchine della Polistil erano velocissime e ben curate, come potervi resistere?
Poi arrivo' la patente, il diploma, il servizio militare, il lavoro, la carriera (quale?)... e un ritorno di fiamma collettivo!!! Per anni la sera della vigilia di Natale organizzammo festini a base di salmone, vodka e "pista delle macchinine": effettivamente ci sembrava di essere un po' "fuori età", ma la "pista", continuava a riscuotere successo. Per cercare (forse) di dare un'aurea di serietà al tutto scrissi la prima versione del programma per progettare le piste, rigorosamente Polistil, che si può definire il "nonno" del software attuale tCAD 5.5.
Al sito attuale ci sono arrivato attraverso un percorso lungo iniziato con l'intento di avere a portata di mano l'elenco della produzione Policar-Polistil, in seguito la ricerca di documentazione, la scoperta di stranezze e curiosità, lo scambio di informazioni con altri appassionati ci ha fatto arrivare qui.



tCAD progetta le tue piste!

tCAD progetta le tue piste!, tCAD: progetta i tuoi circuiti slot!
Il programma semplice ed efficace per progettare tutte le piste Polistil, Policar,Ninco, Carrera e altri...



Bona: slot moderno, slot da collezione e modellismo.


© 2004-2017 policar.info - Design & Concept by www.qed.it




Tutti i marchi citati sono proprietà dei rispettivi proprietari.
Tutto il materiale fotografico proveniente da Internet è reputato di dominio pubblico e verrà rimosso da www.policar.info qualora il legittimo proprietario ne richieda la rimozione.